TAG CLOUD    AGCM  Antitrust  appalti  Autorità garante  Cloud Computing  CNF  codice del consumo  concorrenza  Consiglio di Stato  consumatori  copyright  Corte di Cassazione  Corte di Giustizia dell'Unione Europea  data protection  dati personali  deontologia  direttiva 2001/29  diritto d'autore  Editore  email aziendali  Esecuzione  EXPO 2015  Fallimento  Garante  geschützte geografische Angaben  geschützte Ursprungsbezeichnungen  Internet  libero mercato  linking  manifestazioni a premio  marchio  MISE  patent box  pratica commerciale scorretta  Privacy  Privacy; Internet; Nuovi media  processo civile  pubblica amministrazione  Revoca  servizi legali  tariffe  trademark  trattamento  Tribunale dell'Unione Europea  usura

THE DARK SIDE OF CYBERSPACE: WHY THE MOST URGENT ISSUE FOR BUSINESS TODAY IS CYBERSECURITY

In an era where e-payments and cloud services are key elements of our lives and businesses, Network Information Security (“NIS”) has become the essential precondition for a reliable online environment for the worldwide trade. As a matter of the fact, with a proliferation of connected devices operated remotely and a more pervasive use of data, increasing and more sophisticated cyber-attacks, alike Malware, Phishing, Dos Attack and the so-called “Man in the Middle” (MITM)[1] may expose businesses to commercial losses, negligence claims, public relations problems among customers and suppliers[2], and are able to compromise vital services depending on the integrity of […]

Diritto d’autore e “linking”: another brick in the wall

È di pochi mesi fa l’ordinanza del Tribunale di Frosinone che, a detta di molti commentatori della stampa generalista, ha sancito la legittimità dei siti che mettono a disposizione link per lo streaming di opere audiovisive protette dal diritto d’autore [1]. Che il clamore dei media sulla vicenda fosse assolutamente ingiustificato lo hanno spiegato bene alcuni (purtroppo pochi) addetti ai lavori [2]. Pochi giorni fa, la Corte di Giustizia (Causa C 527/15, Sentenza del 26 aprile 2017) si è pronunciata in merito ad un caso simile, ponendo un nuovo ed ulteriore tassello ad un orientamento che sta di fatto definendo […]

INFLUENCERS ON SOCIAL MEDIA: TO TRUST OR NOT TO TRUST? IS IT (SUBLIMINAL) ADVERTISING?

In the current age of growth for social media and declining TV viewership numbers, companies are developing marketing practices based on collaboration with persons that exert influence over ‘followers’ through social media such as Facebook, YouTube, Twitter, Instagram and similar platforms. Typically, social media influencers are cinema or music stars but the title of influencer includes “common people”, lifestyle and fashion bloggers, and “famous for being famous” personalities, such as Gianluca Vacchi or Chiara Ferragni. The only required preconditions for being an influencer is that a person can raise trust in his/her online audience, increasing engagement and ultimately driving consumer […]

Prime osservazioni sul D.lgs. n 3/2017 in materia di private enforcement

Con il Decreto Legislativo n. 3/2017 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 19 gennaio 2017), il nostro paese ha recepito la direttiva 2014/104/UE, che disciplina le azioni per il risarcimento del danno da violazioni di norme in materia di diritto della concorrenza (il “Decreto”). La presente newsletter intende fornire una sintetica panoramica dei contenuti principali del Decreto, ciascuno dei quali meriterebbe un’approfondita analisi. Il Decreto si applica sia alle cosiddette azioni follow on (ossia quelle azioni avviate a seguito di una decisione di accertamento della violazione alle norme sulla concorrenza da parte di un’autorità antitrust) sia alle cosiddette azioni stand […]

AGCM SANZIONA ACI PER CONDOTTE CONTRARIE AL CODICE DEL CONSUMO

Con provvedimento pubblicato lo scorso 14 dicembre, l’AGCM ha irrogato ad ACI e ACI Informativa S.p.A. (società interamente partecipata da ACI) una sanzione pecuniaria amministrativa pari complessivamente ad € 3.000.000. L’AGCM ha infatti ritenuto i due professionisti responsabili della violazione degli articoli  62, 20 (comma 2) e 23 (comma 1, lett. l) del Codice del Consumo. In particolare l’AGCM ha constatato che ACI imponeva “ai consumatori spese in caso di pagamento del bollo auto sul sito www.aci.it con utilizzo della carta di credito (c.d. Bollonet) nonché in caso di pagamento della stessa tassa automobilistica con carta di debito mediante il circuito PagoBancomat […]

MARCHI SONORI: IL TRIBUNALE DELL’UNIONE EUROPEA NE AMMETTE LA REGISTRAZIONE, A PATTO CHE NON SI LIMITINO A CREARE UN “EFFETTO SPECCHIO”

Con sentenza dello scorso 13 settembre (qui il testo completo), il Tribunale dell’Unione Europea si è pronunciato su un caso di registrazione di marchi sonori, cogliendo l’occasione per ribadire alcuni principi di carattere generale sul tema. Il Tribunale in particolare è stato chiamato a pronunciarsi sul ricorso di una società che aveva visto respinta dall’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO) una domanda di registrazione di un marchio sonoro (una suoneria telefonica, in particolare). L’EUIPO aveva, infatti, ritenuto la suoneria in questione di eccessiva semplicità, inadatta ad essere memorizzata dal pubblico e quindi priva del minimo carattere distintivo che […]

The EUTM “La Mafia SE SIENTA A LA MESA” is contrary to public order

The Cancellation Division of EUIPO (European Union Intellectual Property Office, former OHIM) has upheld – according to articles 7 and 52 of Reg. EC 207/2009 – the application of Republic of Italy for the declaration of invalidity of the EUTM “La Mafia SE SIENTA A LA MESA” (here the decision). The Italian Republic argued that the trademark “La Mafia SE SIENTA A LA MESA” registered for goods and services under classes 25 (clothing), 35 (among others, franchises relating to the providing of food and drinks and cafés) and 43 (services for providing food and drink, bars, cafeterias, cafés) is contrary to public order and […]

LINKARE CONTENUTI PROTETTI ILLEGITTIMAMENTE PUBBLICATI: LA CORTE DI GIUSTIZIA DELL’UNIONE EUROPEA DICE NO.

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea, nella causa C-160/15 definita con sentenza dell’8 settembre 2016, ha finalmente chiarito se, e in quali eventuali circostanze, il collocamento di collegamenti ipertestuali (anche detto “linking”) verso contenuti protetti illegittimamente pubblicati costituisce una “comunicazione al pubblico” ai sensi dell’art. 3, paragrafo 1, della direttiva 2001/29. La sempre maggior necessità di un quadro giuridico armonizzato in materia di diritto d’autore prende le mosse, da una parte, dai protagonisti della società dell’informazione, quali Internet e le reti telematiche, in quanto mezzi di comunicazione globali che collegano individui istituzioni e aziende di tutto il mondo e, dall’altra, […]

ENTRATO IN VIGORE IL CODICE DI DEONTOLOGIA E BUONA CONDOTTA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI A FINE DI INFORMAZIONE COMMERCIALE: MAGGIORE FACILITÀ NEL REPERIRE INFORMAZIONI MA INTATTE LE TUTELE PER L’INTERESSATO

Il 1 ottobre 2016 è entrato in vigore il Codice di deontologia e buona condotta per il trattamento dei dati personali effettuato a fini di informazione commerciale, promosso dal Garante della privacy e redatto con varie associazioni di categoria, imprenditoriali e dei consumatori, interessate al settore. Destinatari del Codice deontologico sono le società che prestano a terzi informazioni commerciali, cioè dati relativi ad aspetti patrimoniali, economici, finanziari, creditizi, industriali e produttivi di un soggetto con cui si è in affari, con lo scopo di poter definire un quadro complessivo delle sue condizioni e far emergere eventuali situazioni di rischio. Queste […]